• Il territorio si divide in sei zone: Ranieri - Liberto, Bussonita, Sambuchello, Cicogna, Bracallà, Finocchio.
  • La caserma Bracallà può essere utilizzata per attività naturalistiche da: Gruppi o associazioni, Scuole, Comitive
  • Si può scoprire la bellezza e la tranquillità della natura dei boschi attraverso due itinerari.
    Un itinerario di tipo votivo a San Silvestro e uno di tipo escursionisitico-ricreativo
  • L'Azienda Speciale Silvo Pastorale si occupa della tutela e della gestione economica dei boschi di Troina.
  • Sono beni di inestimabile valore appartenenti alla città da oltre nove secoli.
    L'estensione complessiva è di Ettari 4.251
  • I cedui di faggio occupano la parte alta del patrimonio comunale. La parte più bassa, invece, è occupata dalla cerreta, intercalata da ampie radure pascolive e di piante di rovere.
  • L'intero patrimonio, posto nel terrritorio del comune di Cesarò, ricade nel perimetro del Parco dei Nebrodi, per la maggior parte in zona A, per la restante parte in zona B.
  • I terreni provengono fondamentalmente dal disfacimento di rocce del miocene inferiore, acidi, permeabili e di natura argilloso umifera, cosparsi di scheletro minuto. Sparsi irregolarmente esistono frammenti di rocce arenarie e di scisti argilloidi.

Azienda


L'Azienda Speciale Silvo Pastorale venne istituita dal Comune di Troina nel 1963 e si occupa della conservazione, del miglioramento e della valorizzazione del proprio patrimonio Comunale, esteso 4200 Ha circa, tra i migliori dei Nebrodi e della Sicilia, di grande valore scientifico, sociale, economico e culturale. Progetti già avviati, e altri ancora da avviare, perché questo paradiso di colori e odori e vita non resti solo "paradiso di pochi". Allora, attraverso la creazione di aree attrezzate e musei agroforestali, si intende valorizzare il territorio, bene prezioso e inestimabile, sotto aspetti diversi: economico, turistico, paesaggistico, ricreativo, culturale. Sono conquiste graduali, che si raggiungono a piccoli passi e nel rispetto della natura stessa;

L'ente è amministrato dal presidente e da quattro componenti il consiglio d'amministrazione, nominati con provvedimento del sindaco.
Le funzioni di direttore tecnico sono espletate da un dottore forestale.


Le azioni di tutela e salvaguardia sono demandate al Corpo Forestale della Regione Sicilia (I.R.F. di Messina, Distaccamento di Cesarò), mentre il controllo dei beni patrimoniali è demandato al corpo di Guardie giurate dell'Azienda , costituito con l'Istutuzione dell'Azienda stessa.


Organigramma

-  Impellizzeri Angelo (Presidente)
-  Barbirotto Angelo (Consigliere)
-  Ruberto  Giovanni (Consigliere)

Area Tecnica


- Dott. Gabriele Caputo (Direttore Tecnico) 
- Dott. Vitale Santo - collaboratore Direzione Tecnica (Agronomo)

Corpo di Guardia

-Bentivegna Francesco
-Chiavetta Alessandra
-Pacino Franco
-Pittalà Myriame
-Randelli Maria
-Virzì Domenica


Personale Amministrativo

- Dott. Amata Salvatore


Pesrsonale Distaccato Comune di Troina

-Timpanaro Maurizio


Addetti allevamento


-Allegra Andrea
-Barbirotto Salvatore
-Carmeci Fabio
-Conticello Salvatore
-Di Muni Antonino
-Palmigiano Silvio
-Zummo Emanuele
Zummo Sebastiano


Dati Geomorfologici dal Demanio Forestale Comunale
Cenni sull'ambiente fisico. Estensione e configurazione del bosco (Parco dei Nebrodi).
L'estensione complessiva dei boschi e dei pascoli del Comune di Troina, determinata attraverso i dati catastali e gli accertamenti sui luoghi, risulta di Ha 4.201.68.30, così ripartiti:

A) Bosco ceduo di faggio e cerro - Ha 3.030.91.90
B) Radure - Ha 366.87.16
C) Tare - Ha 27.63.28
D) Pascolo permanente ed avvicendato - Ha 416.51.22
E) Enfiteusi - Ha 358.22.94
F) Acquedotto - Ha 1.51.80

TOTALE Ha 4.201.68.30

Geologia e pedologia
I terreni provengono fondamentalmente dal disfacimento di rocce del miocene inferiore, acidi, permeabili e di natura argilloso umifera, cosparsi di scheletro minuto. Sparsi irregolarmente esistono frammenti di rocce arenarie e di scisti argilloidi.All'estremità settentrionale del demanio, in una vasta zona priva di soprassuolo i terreni sono di natura prettamente argillosa. I cedui di faggio occupano la parte alta del Demanio Comunale, ma non sono compatti e contigui, bensì sono interrotti da ampie radure di vegetazione pascoliva e frammisti con percentuale più o meno elevata di altre specie arboree in prevalenza aceri e cerri. La parte bassa del demanio è occupata in gran parte dalla cerreta anch'essa non compatta e uniforme, ma intercalata da ampie radure pascolive e da gruppi di piante sparse di rovere, roverella, acero montano.



Boschi di Troina
Paradiso Verde



Sfoglia on line il libro Boschi di Troina - Paradiso Verde,
un libro che parla dell'inestimabile valore dei nostri boschi, delle piante e degli animali che vi vivono, dell'importanza dell'Azienda Silvo Pastorale per la salvaguardia e l'educazione alla natura. Ammirate la bellezza e la meraviglia dei boschi del Parco dei Nebrodi.



Zone del Demanio


Avvisi - Esiti Gare - Bandi



Cartina


 Proprietà di Troina nel Parco dei Nebrodi


Link:
Comune di Troina Parco dei Nebrodi drafd Comando Corpo Forestale
COMUNE DI TROINA PARCO DEI NEBRODI DRAFD
Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali
Comando Corpo Forestale



Copyright © 2010 - Azienda Speciale Silvo Pastorale
P. I. - C.F. 81001610864